top of page

La casa del poeta - The poet's house

A Guspini, il mio rifugio giallo arancio ha un balconcino abitato da piante grasse, dove ieri sera ho guardato la prima eclisse di luna del 2020. la Luna Piena del Lupo è entrata nel cono di penombra della Terra, oscurandosi un po' per un paio d'ore, poi ha ripreso la sua luminescenza e mi è sembrato di vedere intorno dei cerchi vibranti multicolori.

NB Automatic translation of the English text - Reading time 10 minutes

In Guspini, my yellow-orange refuge has a small balcony inhabited by succulents, where I watched the first moon eclipse of 2020 yesterday evening. The Full Moon of the Wolf entered the penumbra cone of the Earth, darkening a bit for a couple of hours, then it resumed its luminescence and I thought I saw multicolored vibrant circles around it.

Stamattina invece, il sole dalla finestra illumina il mio letto, infilo gli occhiali da sole, un'occhiata agli alberi di aranci e limoni carichi di frutti che circondano la casa, la fantastica crostata fatta in casa lasciata da Annalù sul tavolo della cucina e sono pronta per una visita molto ambita: il ginepro secolare di Pistis e la sua storia singolare.

La strada è tutta diritta e veloce, scorro grandi prati di un verde tenero e campi dove trattori e contadini dissodano la terra.

Arrivata a Pistis, mi fermo in un grande parcheggio, davanti a me le alte dune in parte ricoperte di macchia, all'orizzonte, la Torre dei Corsari.

Instead this morning, the sun from the window lights up my bed, I put on my sunglasses, a look at the orange and lemon trees full of fruits that surround the house, the fantastic homemade tart left by Annalù on the kitchen table and I am ready for a highly coveted visit: the centuries-old Juniper of Pistis and its singular history.

The road is straight and fast, I run through large green meadows and fields where tractors and farmers plow the land.

Once in Pistis, I stop in a large parking lot, in front of me the high dunes partly covered with scrub, on the horizon, the Tower of Corsari.

Chiedo a un gruppo di persone sedute a prendere il sole, informazioni sulla strada per arrivare al ginepro, purtroppo è franata per le forti piogge del mese scorso, posso andarci a piedi su una strada impervia che attraversa le grandi dune di sabbia, oppure in auto, ma bisogna conoscerne il percorso tortuoso.

Si parla un po' degli alberi secolari della Sardegna e uno del gruppo si offre di venire con me in auto per mostrarmi la strada, dopo, in cambio, lo accompagnerò a casa.

Accetto e con un giro complesso, un pezzo di strada sterrata e un altro a piedi, arriviamo a destinazione.

I ask a group of people sitting in the sun for information on the road to get to the Juniper, unfortunately it has collapsed due to the heavy rains of the last month, I can go there on foot on an impervious road that crosses the great sand dunes, or by car , but you have to know its tortuous path.

There is a bit of talk about the age-old trees of Sardinia and one of the group offers to come with me by car to show me the way, afterwards, in return, I will take him home.

I accept and with a complex tour, a piece of dirt road and another on foot, we arrive at our destination.

Davanti all'orizzonte luminoso di macchia e mare, eccomi a quella che viene chiamata "La casa del poeta", al centro lui, il sorprendente Ginepro Secolare.

In front of the luminous horizon of bush and sea, here I am, at what is called "The poet's house", in the center the surprising Secular Juniper.

E' emozionante poterlo toccare e guardare da tutti i lati. Alcuni rami sono appoggiati fino a terra e si allungano intorno. Franco, grazie al quale sono riuscita ad arrivare fino lì, mi spiega che giorni fa è venuto insieme ad altre persone che abitano nei dintorni, a sistemare un po' il posto e me ne racconta la storia. Intanto lui, il Ginepro, forte e invincibile, ci osserva imperturbabile e mentre il sole tramonta, si veste di luce, per festeggiare la fine di un altro giorno della sua lunghissima vita.

It is exciting to be able to touch and look at it from all sides. Some branches are resting on the ground and stretch around. Franco, thanks to whom I managed to get there, explains to me that days ago he came together with other people who live in the surroundings, to sort out the place a little and tell me the story. Meanwhile he, the Juniper, strong and invincible, watches us imperturbably and as the sun sets, he dresses in light, to celebrate the end of another day of his long life.

Molti anni fa, Efisio Sanna, un ex minatore che aveva lavorato a Montevecchio ed era anche poeta e appassionato di natura, aveva adottato questo ginepro e passava tante ore a scrivere e a pensare sotto la sua chioma immensa e ombrosa. Qualcuno però minacciava il ginepro e voleva tagliarlo per farci legna da ardere, così Efisio, insieme alla sua compagna Orlanda, decisero di trasformare l'albero in un'abitazione, dove avrebbero potuto fare la guardia al vecchio amico. Utilizzarono quello che la natura metteva loro a disposizione, il tetto era la chioma intrecciata a rami di elicriso e alcune pietre servivano da pavimento; appesi ai rami le poesie di Efisio. Quel luogo aveva qualcosa di magico che attirava le persone, in molti si recavano a far visita alla coppia e al ginepro e spesso si cantavano le poesie di Efisio fino a notte tarda. Nella lunghissima vita del ginepro, quello fu un tempo glorioso, anche altri poeti cominciarono a visitarlo e a lasciare lì le loro poesie, fino a quando purtroppo Efisio morì.

Many years ago, Efisio Sanna, a former miner who had worked in Montevecchio and was also a poet and nature enthusiast, had adopted this juniper and spent many hours writing and thinking under its immense and shady hair. Someone, however, threatened the juniper and wanted to cut it down to make firewood, so Efisio, together with his partner Orlanda, decided to transform the tree into a house, where they could guard the old friend. They used what nature made available to them, the roof was the crown intertwined with helichrysum branches and some stones served as the floor; the poems of Efisio hanging from the branches. This place had something magical that attracted people, many went to visit the couple and Juniper and often Efisio's poems were sung until late at night. In the long life of Juniper, that was a glorious time, other poets also began to visit it and leave their poems there, until unfortunately Efisio died.

La casa fu distrutta da vandali e alcuni rami dell'albero tagliati.

Oggi c'è una legge che tutela gli alberi monumentali e il ginepro è protetto, nuove persone si prendono cura del luogo, visitato spesso da abitanti della regione, turisti e viaggiatori.

Delle poesie di Efisio ne è rimasta solo una, scritta su una busta commerciale e lasciata nella casella di posta che aveva messo accanto al ginepro.

The house was destroyed by vandals and some branches of the tree cut off.

Today there is a law that protects monumental trees and Juniper is protected, new people take care of the place, often visited by inhabitants of the region, tourists and travelers.

Only one of Efisio's poems remains, written on a commercial envelope and left in the mailbox that he had placed next to the juniper.


Poesia per l'Albero

Orlanda Sassu - Efisio Sanna 1980


Come rondine puntuale son tornato

Da te amato nido ad abitare

Immerso ancor nel sonno ti ho trovato

In quest'oasi di pace a sognare.

Lieve il mio piede si è posato

Premuroso quel sonno a non turbare

Ma tu al mio apparir ti sei destato

Come se in ansia fossi ad aspettare

Al mio cuor ti sei stretto e ti ho baciato

Con tanto amor quanto il mio cuor può dare

Dall'alto la luna ha guardato e

Vedendomi di lacrime imperlato il viso

Commossa si è chinata e mi ha sorriso

Ah nido incomparabile

Figura del creato

Quanta tenerezza infondi mio cuore

Quanta umiltà mi insegni

Quanto amore


Poetry for the Tree

Orlanda Sassu - Efisio Sanna 1980


As a punctual swallow I returned

From you loved nest to live

Still immersed in sleep I found you

In this oasis of peace to dream.

Mild my foot came to rest

Thoughtful that sleep not to upset

But you awoke to my appearing

As if I were anxious to wait

In my heart you tightened and I kissed you

With as much love as my heart can give

From above the moon looked down and

Seeing my face with tears beaded

Touched she bent over and smiled at me

Ah incomparable nest

Figure of creation

How much tenderness you infuse my heart

How much humility you teach me

Much love


Mi allontano a malincuore dal Ginepro, l'aria si è fatta fresca, il sole lancia l'ultimo raggio all'orizzonte, mentre dal lato opposto sta sorgendo una grande luna rossa. Finisco la bella giornata a chiacchierare davanti a un bicchiere di vino e un ottimo pecorino con miele di cisto.

Grazie Efisio e Orlanda!

Reluctantly I leave Juniper, the air has become fresh, the sun casts the last ray on the horizon, while a large red moon is rising on the opposite side. I end the beautiful day chatting over a glass of wine and an excellent pecorino with cistus honey.

Thanks Efisio and Orlanda!


Scorri giù per leggere i commenti e lasciare il tuo

Scroll down to read the comments and leave yours






_______________

All Images and Original Text copyright Solo Moles - Travel One 2019

________________


Find out more patriarchs:














1.130 visualizzazioni4 commenti

Change language

bottom of page