top of page

Viaggio nel cuore della Sardegna. Travel to the heart of Sardinia.

Ci siamo. 🚘 E' tempo di partire!

La metamorfosi e' gia' avvenuta: il mondo metropolitano é atterrato sulle coste sarde. Oggi, verso Orrì, una Ferrari roboante mi ha superato in velocità, facendo volar via i guardabuoi che stazionano nei campi. La tecno poi dei dj in spiaggia, incrementa la frenesia vacanziera tra gli ombrelloni dei chioschi affollati.

E' tempo di partire.

Il cuore dell'isola é la mia destinazione; per arrivare attraverso i borghi, dove il silenzio regna ancora sovrano.

Here we are. 🚘 It's time to go!

The metamorphosis has already happened: the metropolitan world has landed on the Sardinian coasts. Today, towards Orri', a bombastic Ferrari passed me at speed, sending away the cattle guards stationed in the fields.

More than this, the techno of DJs on the beach increases the holiday frenzy among the umbrellas of crowded kiosks.

It's time to leave.

The heart of the island is my destination; to get through the villages, where silence still reigns supreme.

( Automatic translation of the english text.)


><


Lodine, Gavoi, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Lodine, Gavoi, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

Ritorno a Lodine, in Barbagia, e ritrovo Annetta. Dopo il pranzo luculliano e l'immersione nella gioiosa famiglia di figli, fratelli, zii, nipoti nonni.., mi dirigo verso il lago di Gusana, a Gavoi, in cerca di un luogo dove camminare nel silenzio.

Non conosco bene la zona, ma come sempre mi fido dell'istinto che mi fa girare all'improvviso sulla salita ripida che porta al ristorante che ha lo stesso nome del lago.

Proseguo oltre, lungo una sterrata, fino a dove posso arrivare, poi mi incammino su un sentiero.

I return to Lodine, in Barbagia, and meet Annetta. After the sumptuous lunch and the immersion in the joyful family of children, brothers, uncles, grandchildren, grandparents .., I head towards Lake Gusana, in Gavoi, looking for a place to walk in silence.

I don't know the area well, but as always I trust the instinct that makes me suddenly turn on the steep climb that leads to the restaurant that has the same name as the lake.

I continue further, along a dirt road, as far as I can go, then I walk on a path.

Da quassù, il lago immerso nel verde compatto e fiorito delle colline circostanti, lascia senza fiato.

From here, the lake immersed in the compact and flowery greenery of the surrounding hills, leaves you breathless.

Scopriro' che il sentiero porta alla base della diga e ci gira intorno fino alla cascata.

I will discover that the path leads to the base of the dam and goes around it to the waterfall.


><


Ovodda, Barbagia di Ollolai.

Ovodda, Barbagia of Ollolai.

A Ovodda il murales piu' interessante, un cavaliere con lo scudo a forma di sa pintadera.

The most interesting mural in Ovodda is a knight with a shield in the shape of a sa pintadera.


Tra i reperti archeologici del periodo Neolitico in Sardegna, la Pintadera, disco circolare di terracotta o metallo con motivi geometrici, era usato come stampo o timbro per decorare il corpo, il pane o i tessuti. Un marchio o sigillo che identificava la "famiglia" che aveva prodotto quel bene.

Among the archaeological finds of the Neolithic period in Sardinia, the Pintadera, a circular terracotta or metal disc with geometric motifs, was used as a mold or stamp to decorate the body, bread or fabrics. A mark or seal that identified the "family" that produced that good.


><


Ovodda, Barbagia di Ollolai. Patriarchi!

Ovodda, Barbagia of Ollolai. Patriarchs!


><


Ovodda, Barbagia di Ollolai. Domus de janas di S'Abba Bogada.

Ovodda, Barbagia of Ollolai. Domus de janas di S'Abba Bogada.

Arrivate fino al nostro tempo con un viaggio di milioni di anni, le pietre sono presenze vive e poetiche che conservano la memoria del sacro che hanno attraversato.

Arrived up to our time with a journey of millions of years, the stones are living and poetic presences that preserve the memory of the sacred they have crossed.


><


Bosco di San Basilio, Ollolai, Barbagia. Sardegna.

San Basilio wood, Ollolai, Barbagia. Sardinia.

"Vi è un incanto nei boschi senza sentiero. Non amo meno gli uomini, ma più la natura e in questi miei colloqui con lei io mi libero da tutto quello che sono e da quello che ero prima, per confondermi con l’universo."

(Lord Byron)

"There is an enchantment in the woods without a path.

I do not love men less, but nature more and in these conversations with her I free myself from all that I am and from what I was before, to confuse myself with the universe."

(Lord Byron)


><


Ollolai, Barbagia . Sardegna.

Ollolai, Barbagia. Sardinia.

Cammina cammina..

Campi di malva, il Planetario, la chiesetta campestre di San Pietro e il suo olivastro secolare.

Walk walk..

Mallow fields, the Planetarium, the rural church of San Pietro and its centuries-old olive tree.


><


Sa Itria, Gavoi, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Sa Itria, Gavoi, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

Regole della mattinata.

- Partire molto presto alla ricerca dell'ormai mitico castagno centenario di cui tutti parlano, ma nessuno sa dove si trovi.

- Incontrare per caso Matteo, futuro agronomo e "acchiappalberi" improvvisato.

Rules of the morning.

- Leave very early in search of the now mythical centenary chestnut tree that everyone is talking about, but no one knows where it is.

- Meet by chance Matteo, future agronomist and improvised tree catcher.

- Sopportare pazientemente i subdoli e infidi forasacco che si insinuano nei calzini fino agli angoli più remoti e sensibili dei piedi.

- Finire in un ovile e accettare un bicchiere di latte fresco dal pastore.

- Riposare all'ombra dei grandi alberi, accanto al monolite Sa Perda Fitta e immaginare i Nuragici seduti proprio lì.

- Patiently endure the sneaky and treacherous forassack that creep into socks to the most remote and sensitive corners of the feet.

- Finish in a sheepfold and accept a glass of fresh milk from the shepherd.

- Rest in the shade of the large trees, next to the monolith Sa Perda Fitta and imagine the Nuragics sitting right there.

- Farsi raccontare la festa della Madonna di Sa Itria, quando sas nobinantes offrono del cibo a tutti i pellegrini nei muristenes, le casette intorno alla chiesa, con musica e balli.

- Be told about the feast of Our Lady of Sa Itria, when sas nobinantes offer food to all pilgrims in the muristenes, the houses around the church, with music and dancing.

- Scoprire l'orso di pietra nascosto tra gli alberi.

- Discover the stone bear hidden in the trees.

- Trovare soltanto alla fine un patriarca emozionante, perché gli alberi ti chiamano solo quando, a mente spenta, la comunicazione si fa telepatica.

- Rifugiarsi appena il sole diventa incandescente, nel bar di Lodine, con un'Ichnusa ghiacciata e la santissima aria condizionata; qualcuno parla del gavoese che ha addestrato un'aquila reale, ma quella é un'altra storia.

- Find only at the end an exciting patriarch, because the trees call you only when, with the mind off, communication becomes telepathic.

- Take refuge as soon as the sun becomes incandescent, in the bar of Lodine, with an icy Ichnusa and the holy air conditioning; Someone talks about the gavoese who trained a golden eagle, but that's another story.


><


Gavoi. Barbagia di Ollolai, Sardegna.

Gavoi. Barbagia of Ollolai, Sardinia.

In attesa che l'ineguagliabile rosticciere di Gavoi, Tonino, finisca di cuocere il mio pranzo, mi dirigo verso la chiesa della Madonna del Carmelo, dove fervono i preparativi per la festa di stasera. "Su comitatu organizzatore" ha trovato i fiori piu' belli per adornare la minuscola chiesa gioiello, in stile gotico-catalano, edificata nel 1643.

Waiting for Gavoi's incomparable rotisserie, Tonino, to finish cooking my lunch, I head to the church of the Madonna del Carmelo, where preparations are underway for tonight's party. "Su comitatu organizzatore", the organizing committee, found the most beautiful flowers to adorn the tiny jewel church, in Catalan-Gothic style, built in 1643.


><


Gavoi. Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Gavoi. Barbagia of Ollolai. Sardinia.

Nelle stradine del borgo, le bandierine della festa sventolano nella brezza che allevia la calura di questi giorni. Stasera, a Gavoi, la processione e i festeggiamenti nel centro storico, guidati dalla leva 1971, con musica, balli e anche una lotteria.

In the narrow streets of the village, the flags of the feast wave in the breeze that alleviates the heat of these days. Tonight, in Gavoi, the procession and celebrations in the historic center, led by the 1971 draft, with music, dancing and even a lottery.


><


Lodine, Barbagia di Ollolai, Sardegna.

Lodine, Barbagia of Ollolai, Sardinia.

La prima notte che ho dormito qui, mi ha svegliato di soprassalto un raglio prolungato, ripetuto e accorato che si é ripetuto ogni notte.

Il mattino dopo, ho visto l'asinello, giovane e scheletrico, stava rosicchiando con un certo accanimento il terreno recintato da una rete. Mi sono avvicinata, ma é scappato impaurito.

All'inizio, lo vedevo così giovane, che pensavo chiamasse la madre, in seguito però. quando ho cominciato a passargli carote e mele attraverso la rete, ho capito che era la fame la ragione dei suoi ragli notturni: nel campo niente fieno o mangime lasciati per lui.

Il mio richiamo, un breve fischio ripetuto e un ciao, é divenuto il segnale abituale per farlo avvicinare nell'unico punto della rete in cui da un piccolo varco riesco a passargli la frutta più varia di cui é ghiotto. Spesso, quando torno a casa, lo trovo già lì che mi aspetta, ma se mi avvicino troppo scappa, non si fida ancora di me.

Ho cominciato a chiedere informazioni sul proprietario, in molti mi hanno detto che é "una persona un po' difficile" e che comunque é andato al mare.

The first night I slept here, I was startled awake by a prolonged, repeated and heartfelt braying that was felt every night.

The next morning, I saw the donkey, young and skeletal, was gnawing with some fury the ground enclosed by a net. I approached, but he ran away in fear.

At first, I saw him so young, that I thought he called his mother, but later, when I started passing carrots and apples through the net, I realized that hunger was the reason for his night brays: in the field no hay or feed left for him.

My call, a short repeated whistle and a hello, has become the usual signal to bring him closer to the only point of the network where from a small passage I can pass him the most varied fruit of which he is greedy. Often, when I return home, I find him already there waiting for me, but if I get too close he runs away, he still does not trust me.

I began to ask about the owner, many told me that he is "a bit difficult person" and that he went to the beach anyway.

Ciao è talmente magra che le si vedono a fior di pelle il bacino e le costole.

Ciao is so thin that you can see the pelvis and ribs under the skin.

Ieri sera, molto accaldata dopo un'escursione, sono passata dal bar e al banco, proprio in quel momento, c'era Salvatore, il pastore che come ho scoperto, possiede la mamma e la sorellina del "mio" asinello.

Stamattina sono andata a conoscerle.

Last night, very hot after an excursion, I passed by the bar and at the counter, just at that moment, there was Salvatore, the shepherd who, as I discovered, owns the mother and sister of "my" donkey”.

This morning I went to meet them.

Due mesi di dolcezza.

Two months of sweetness.


Ho saputo anche che l'asinello, che ormai si chiama Ciao, é in realtà una giovane asinella gravida del suo primo puledro. In attesa di capire se il proprietario accetterà di venderla, per poi spostarla nella fattoria dei miei amici di qui, ho comprato 25 kg di mangime e ricevuto in regalo un grande sacco di paglia. Più tardi spero di trovare del fieno, ma sembra difficile reperire delle quantita' ridotte che io possa trasportare, il fieno qui e' fornito in balloni giganteschi.

Intanto è una gioia vedere Ciao accorrere al mio richiamo e guardarla mentre rumina soddisfatta il mangime, soprattutto non sentirla più ragliare di notte.

Vediamo cosa succederà nei prossimi giorni, ma spero tanto in un lieto fine.

I also learned that the donkey, which is now called Ciao, is actually a young donkey pregnant with its first foal. Waiting to see if the owner will agree to sell it, and then move it to the farm of my friends here, I bought 25 kg of feed and received a large bag of straw as a gift. Later I hope to find some hay, but it seems difficult to find small quantities that I can transport, the hay here is supplied in gigantic bales. Meanwhile, it is a joy to see Ciao rush to my call and watch her ruminate satisfied with the feed, especially not to hear her ragliare at night.

Let's see what will happen in the coming days, but I hope for a happy ending.


><


Stamattina, di buonora, mi metto in moto per trovare una soluzione per Ciao, devo continuare il mio viaggio e non voglio lasciarla di nuovo sola.

Procedo su una salita ripida, un ragazzino sorridente risale in bicicletta sul marciapiede, apparentemente senza alcuno sforzo.

Lo guardo con ammirazione, pensando a milioni di suoi coetanei inchiodati davanti a un monitor; mi guarda, ci sorridiamo.

Poi, ancora una volta, l'istinto "mi porta dove devo andare". Entro nell'unico negozio di Lodine a comprare le mele per Ciao e scopro di essere nel posto giusto, al momento giusto, per conoscere Bonaria e Maria Paola che dicono di vedermi sempre dalle loro finestre quando chiamo l'asinella per darle il cibo. Con loro c'e' anche Danilo, che conosce il proprietario di Ciao e gli telefona per sapere se vuole venderla. La risposta e' negativa, perche' vuole scambiarla con un asino maschio. Insomma l'asinella e' solo merce di scambio per lui, sara' per questo che l'ha abbandonata per settimane in un recinto senza cibo?

Manifesto tutto il mio sdegno e prego il gruppetto di aiutarmi a trovare qualcuno che ami gli animali come me e che possa dare il cibo tutti i giorni a Ciao quando io non ci saro' piu', magari un ragazzo in vacanza dalla scuola.

Detto fatto, Bonaria ha un figlio di 11 anni, pazzo per gli animali e gli telefona di raggiungerci.

Quando il piccolo Antonio arriva, riconosco il ragazzino della bicicletta, mi dice di conoscere gia' Ciao, perche' gli faceva pena vederla cosi' magra e ogni tanto le portava delle carote. Non sto nella pelle, andiamo insieme dall'asinella gli insegno il fischio e Ciao trotterella subito verso di noi. Antonio riesce anche a farla avvicinare alla mela che tiene in mano.

Rimaniamo un po' a guardarla, poi ci stringiamo la mano per siglare il nostro patto e il suo impegno. Una piccola mancia e una foto per dire a tutti che Ciao ora ha Antonio e potra' continuare a vivere insieme al puledrino che sta crescendo nella sua pancia. Ma che bella giornata!

Early this morning, I set off to find a solution for Ciao, I have to continue my journey and I don't want to leave her alone again.

I proceed on a steep climb, a smiling boy gets back on his bicycle on the sidewalk, apparently without any effort.

I look at him with admiration, thinking of millions of his peers nailed to a monitor; He looks at me, we smile at each other.

Then, once again, instinct "takes me where I need to go." I enter the only shop in Lodine to buy apples for Ciao and I discover that I am in the right place, at the right time, to meet Bonaria and Maria Paola who say they always see me from their windows when I call the donkey to give her food. With them there is also Danilo, who knows the owner of Ciao and calls him to find out if he wants to sell it. The answer is negative, because he wants to exchange it for a male donkey.

In short, the donkey is only a bargaining chip for him, is this why he abandoned her for weeks in an enclosure without food?

I express all my outrage and I beg the group to help me find someone who loves animals like me and who can give food every day to Ciao when I will not be there anymore, maybe a boy on vacation from school.

Having said that, Bonaria has an 11-year-old son, crazy about animals and calls him to join us.

When little Antonio arrives, I recognize the boy on the bicycle, he tells me he already knows Ciao, because he was sorry to see her so thin and occasionally he brought her carrots. I'm not in the skin, let's go together to the donkey I teach him the whistle and Ciao trots immediately towards us. Antonio also manages to get her closer to the apple he is holding.

We stay a while watching her, then shake hands to sign our pact and her commitment. A small tip and a photo to tell everyone that Ciao now has Antonio and can continue to live together with the foal that is growing in his belly. But what a beautiful day!


><


Gavoi. Barbagia di Ollolai, Sardegna.

Gavoi. Barbagia of Ollolai, Sardinia.

Qui tutti conoscono Nicola e Zulema, la sua aquila reale, ma pochi sanno che questo ventiduenne gavoese conosce i patriarchi più interessanti della zona.

Here everyone knows Nicola and Zulema, his golden eagle, but few know that this twenty-two-year-old Gavoese knows the most interesting patriarchs in the area.

In questo periodo, Zulema sta facendo la muta delle piume e bisogna lasciarla tranquilla, decidiamo allora di andare a cercare uno dei centenari del territorio. Attraversiamo con cautela una radura dove pascolano delle mucche, superiamo un piccolo rio e una salita, ed ecco "Sua Imponenza il Castagno pluricentenario".

L’amico Ignazio Camarda mi ha detto che i castagni in Sardegna sono un'antica presenza, già Plinio ne parlava, e sembra siano stati gli spagnoli a piantare nel 1600 i castagni in Barbagia. Un grazie silenzioso a chi l’ha preservato fino ad oggi, perché guardarlo, toccarlo e sedersi nella sua ombra e’ un privilegio e una grandissima emozione.

In this period, Zulema is molting feathers and we must leave it alone, so we decide to go and look for one of the centenarians of the territory. We carefully cross a clearing where cows graze, we pass a small stream and a climb, and here is "His Grandeur the centuries-old Chestnut".

My friend Ignazio Camarda told me that chestnut trees in Sardinia are an ancient presence, Pliny already talked about it, and it seems that it was the Spaniards who planted chestnut trees in Barbagia in 1600. A silent thanks to those who have preserved it until today, because looking at it, touching it and sitting in its shadow is a privilege and a great emotion.


><


Mamoiada, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Mamoiada, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

A Mamoiada i filari di Cannonau sono infiniti, ma nelle vigne di Salvatore e Antonio Mele c'è qualcosa di molto speciale. Un annoso e gigantesco esemplare di Vitis vinicola, con una circonferenza a di 105 cm., che come un anaconda si arrampica sul ciliegio accanto e fa ancora l'uva!

In Mamoiada the rows of Cannonau are endless, but in the vineyards of Salvatore and Antonio Mele there is something very special. An age-old and gigantic specimen of Vitis wine, which has a circumference of 105 cm., like an anaconda climbs the cherry tree next to it and still makes grapes.

La giornata finisce nella cantina di Antonio, che era una sala da ballo degli anni 70, per celebrare l'incontro con un bicchiere di Vinera. Un nome significativo per un vino, perché a Mamoiada, quando si assaggia un buon vino, per sottolinearne il gusto, si dice: "Custa est una vinera!", "Questo è un ottimo bicchiere."

Un assaggio anche dell'ottimo Basarule biologico. Salute!

The day ends in Antonio's cellar, which in the 70s was a ballroom, to celebrate with a glass of Vinera. A significant name for a wine, because in Mamoiada, when you taste a good wine, to emphasize its taste, you say: "Custa est una vinera!", "This is a great glass."

I taste also the organic Basarule, very good indeed. Cheers!


><


Orani, Sarule, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Orani, Sarule, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

E' vento forte sul Monte Gonare, massiccio granitico coperto da boschi di castagni, lecci, roverelle e specie botaniche rare.

It is strong wind on Monte Gonare, a granite massif covered with chestnut woods, holm oaks, downy oaks and rare botanical species.


><


Mamoiada, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Mamoiada, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

Torno nella vigna di Antonio per conoscere i grandi patriarchi che vivono qui.

Davanti all'immensa rovere, penso alla forza tranquilla con cui ha attraversato il tempo. Vivere così, come se avessimo davanti l’eternità, resilienti in ogni passaggio esistenziale.

Questo mondo di legno, linfa e foglie, casa di un’infinità di creature, é il respiro verde che alimenta l'ossigeno del pianeta. Davanti a lei la vita umana appare così arrogante e inconsapevole della sua inferiorità di fronte alla potenza, maestosità e insondabilità della natura.

I return to Antonio's vineyard to know the great patriarchs who live here.

In front of the immense oak, I think of the quiet force with which it has passed through time. Living like this, as if we had eternity in front of us, resilient in every existential step.

This world of wood, sap and leaves, home to countless creatures, is the green breath that feeds the oxygen of the planet. Before her human life appears so arrogant and unaware of its inferiority in the face of the power, majesty and unsoundability of nature.


><


Lodine, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Lodine, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

Lieto fine!

Il piccolo grande Antonio aveva messo da parte dei risparmi per comprare un cavallo, ha deciso invece di comprare Ciao e portarla nella campagna dei suoi genitori insieme agli altri asinelli. Nel video il tragitto verso la nuova casa. Seguono foto di Ciao nella sua nuova casa non appena le ricevo da Antonio. Ma che bello! che bello! che bello!

Happy ending!

The little big Antonio had saved money to buy a horse, but decided instead to buy Ciao and take it to his parents' countryside along with the other donkeys. In the video the journey to the new house. Ciao photos follow in his new home as soon as I receive them from Antonio.

But how beautiful! That's nice! That's nice!


><


Orgosolo, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Orgosolo, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

Cammino sotto il sole sul corso principale di Orgosolo, cercando inutilmente qualcosa da mangiare. Il corso é una salita chilometrica, i negozi e i ristoranti sono chiusi in queste ore più calde e i bar non hanno niente da mangiare.

Qualche foto e sempre più affamata ritorno verso la mia auto rifacendo tutta la discesa.

A un tratto il mondo comincia a girare vorticosamente intorno a me, capisco che sto per cadere per terra, alzo la mano a un'auto che passa in quel momento. L'uomo si ferma, a fatica gli chiedo se può accompagnarmi alla mia auto.

Salgo, l'aria dal finestrino mi rianima. Passiamo a prendere sua moglie, Salvatore di nome e di fatto, e sua moglie, mi invitano a casa loro per cucinarmi qualcosa. Gentilmente rifiuto, ora sto bene, ma insistono, e insistono ancora. Li guardo, vedo occhi e sorrisi sinceri, é difficile rifiutare.

Senso di ospitalita'? Generosita' Empatia? Qualunque cosa sia, la Barbagia é anche questo.

I walk under the sun on the main street of Orgosolo, looking in vain for something to eat. The course is a kilometer climb, shops and restaurants are closed in these hottest hours of the afternoon and the bars have nothing to eat. A few photos and more and more hungry I return to my car redoing all the descent.

Suddenly the world begins to swirl around me, I understand that I am about to fall to the ground, I raise my hand to a car passing by at that moment.

The man stops, I hardly ask him if he can accompany me to my car.

I go up, the air from the window revives me. We pick up his wife, Salvatore in name and in fact, and his wife, they invite me to their house to cook me something.

Kindly refuse, now I'm fine, but they insist, and still insist. I look at them, I see sincere eyes and smiles, it's hard to refuse.

Sense of hospitality '? Generosity'.. Empathy? Whatever it is, Barbagia is also this.


><


Mamoiada, Barbagia di Ollolai. Sardegna.

Mamoiada, Barbagia of Ollolai. Sardinia.

Stanotte a caccia di luna.

Imbocco una strada in salita che non conosco, ma spero mi portera' in alto sulla montagna dove vedere la luna. Man mano che salgo, Mamoiada appare sempre piu' presepe, la strada si restringe e il suono delle cicale riempie l'aria. Proseguo su curve, salite, discese, poi.. eccola! Sul crinale della montagna, incorniciata da cardi e lentischi.

Sono quei momenti in cui penso alle fotocamere e agli obiettivi che ho in studio e che mi permetterebbero un primo piano della faccia della luna, che stasera mi sorride.

Anch'io sorrido, mi sento libera e felice.

"O mia diletta luna.. Graziosa luna dei nuovi inizi"

Tonight hunting for the moon.

I take an uphill road that I do not know, but I hope it will take me up the mountain where I can see the moon. As I go up, Mamoiada appears more and more 'crib, the road narrows and the sound of cicadas fills the air.

I continue on curves, climbs, descents, then.. Here! On the ridge of the mountain, framed by thistles and mastic trees.

It's those moments when I think about the cameras and lenses I have in the studio that would allow me a close-up of the face of the moon, smiling at me tonight.

I smile too, I feel free and happy.

"O my beloved moon... Pretty moon of new beginnings".


><


Foresta di Montes, Orgosolo. Barbagia. Sardegna.

Montes forest, Orgosolo. Barbagia. Sardinia.

Sognavo da anni di essere qui. Mi avevano detto che nella foresta di Montes non potevo andare da sola; che persino una guida esperta era finito in un crepaccio e l'avevano ritrovato un anno dopo. Che se succede qualcosa non puoi chiedere aiuto perché non c'è campo, e poi i cinghiali selvatici... Ed eccomi qui, attraversando questo territorio sconfinato e selvaggio, di boschi, rocce, canyon, sorgenti e molto altro. Decine di chilometri di sterrato, per poi percorrere a piedi la foresta primaria di lecci, un mondo ancora intatto, perché preservato da ogni attività umana.

I've been dreaming of being here for years. I had been told that I could not go to the Montes forest alone; that even an expert guide had fallen into a crevasse and they had found it a year later. That if something happens you can't ask for help because there's no camp, and then the wild boars.. And here I am, crossing this boundless and wild territory, of woods, rocks, canyons, springs and much more. Dozens of km of dirt road, to then walk through the primary forest of holm oaks, a world still intact, because it has been preserved from all human activity.



><


Monte San Giovanni, Orgosolo. Barbagia. Sardegna.

Mount San Giovanni, Orgosolo. Barbagia. Sardinia.

In cima alla foresta di Montes, una lunga camminata fino ai 1306 metri della torre calcarea del monte San Giovanni. Attraverso guglie alte fino a 70 metri, formate nel Mesozoico, arrivo alla vedetta antincendi dove riprendo fiato insieme a Salvatore, il guardaparco di turno. Qui la vista e' a 360 gradi sui territori aspri del Supramonte e del Gennargentu; li' sotto ci sono infinite caverne e grotte che si sviluppano sottoterra per chilometri e chilometri. Salvatore indica le gole di Gorropu, il Golfo di Orosei, Baunei e l'Ogliastra, dove nei giorni chiari si vede il mare e racconta come ha avvistato gli incendi dei giorni scorsi, il primo a Siniscola. Aggiunge che se dovesse scoppiare un rogo nella foresta di Montes, solo i canadair e gli elicotteri potrebbero intervenire in questo territorio cosi' inaccessibile.

Lo seguo nella casetta rifugio per un bicchiere di acqua fresca, mentre la ricetrasmittente non smette di lanciare messaggi. Tutte le vedette della Sardegna sono collegate tra loro per comunicare tempestivamente eventuali emergenze. Prima di ridiscendere da questo mondo preistorico, il monito del guardaboschi per chi come me si avventura nella foresta: " Al primo segnale di temporale si deve tornare velocemente indietro, i fulmini possono colpire gli alberi e causare incendi, ma possono anche colpire le persone. E' successo a un suo collega, trafitto da un fulmine che é entrato dalla porta aperta del vecchio rifugio; per fortuna e' sopravvissuto ma e' stato male per mesi. Grazie Salvatore! Buon lavoro.

At the top of the Montes forest, a long walk up to the 1306 meters of the limestone tower of Monte San Giovanni. Through spiers up to 70 meters high, formed in the Mesozoic, I arrive at the fire lookout where I catch my breath together with Salvatore, the ranger on duty. Here the view is 360 degrees over the harsh territories of Supramonte and Gennargentu. Down there are endless caverns and caves that develop underground for miles and miles. Salvatore indicates the gorges of Gorropu, the Gulf of Orosei, Baunei and Ogliastra, where on clear days you can see the sea and tells how he sighted the fires of recent days, the first in Siniscola. He adds that if a fire were to break out in the Montes forest, only canadairs and helicopters could intervene in this inaccessible territory.

I follow him to the shelter for a glass of fresh water, while the transceiver continues to send messages. All the lookouts in Sardinia are connected to each other to promptly communicate any emergencies. Before descending from this prehistoric world, the forester's warning for someone like me who ventures into the forest: at the first sign of a storm, quickly go back, lightning can strike trees and cause fires, but it can also strike people. It happened to a colleague of his, pierced by a bolt of lightning that entered the open door of the old shelter, luckily he survived but was ill for months. Thanks Salvatore! Good work.


><


Foresta di Montes, Orgosolo. Barbagia. Sardegna.

Montes Forest, Orgosolo. Barbagia. Sardinia.

"Camminare sola nella foresta, senza pensieri. Il bosco guarisce senza che si debba fare niente, ti include, ed essere un pezzetto di qualcosa di più grande fa entrare in una misura che distribuisce lenitivi senza nome.

Si diventa anche noi senza nome, si perde la buccia, e la leggerezza del cuore è il primo segno di guarigione".

Chandra Candiani

"Walking alone in the forest, without thoughts. The forest heals without having to do anything, it includes you, and being a piece of something bigger lets you enter a measure that distributes nameless soothing.

We too become nameless, we lose the skin, and lightness of heart is the first sign of healing".

Chandra Candiani


><


Strada per la foresta di Montes, Orgosolo. Barbagia. Sardegna.

Road to Montes Forest, Orgosolo. Barbagia. Sardinia.

Tutta la strada che porta alla foresta è entusiasmante, su entrambi i lati alberi bellissimi, tra cui anche dei centenari. Scendo dall'auto e risalgo la china attratta da sempre nuovi scenari, incrocio un gruppetto di maiali che vivono allo stato brado, sembrano in cerca di cibo e cominciano a seguirmi nella speranza che elargisca qualcosa. Mentre ritorno sui miei passi, seguita dal piccolo corteo, passa tranquillo un cavaliere a cavallo, è frequente qui incontrarli tra le auto che procedono sulla strada, per nulla intimoriti dall'asfalto e dal traffico. I maiali si dirigono verso "su pinnetti". Il pinnetto, di solito rotondo con muri a secco e tetto di frasche, era il rifugio rurale dei pastori, che vi dormivano per terra accanto al fuoco centrale.

The whole road that leads to the Montes forest is exciting, on both sides beautiful trees, including centenarians. I get out of the car and go up the slope attracted by always new scenarios, I cross a small group of pigs that live in the wild, they seem to be looking for food and they begin to follow me in the hope that I will give something. As I retrace my steps, followed by the small procession, a rider on horseback passes quietly, it is common here to meet them among the cars that proceed on the road, not at all intimidated by the asphalt and the traffic. The pigs head towards "Su pinnetti". The pinnetto, usually round with dry stone walls and a roof of branches, was the rural refuge of the shepherds, who slept on the ground next to the central fire.


><


Foresta di Montes, Orgosolo. Barbagia. Sardegna.

Montes Forest, Orgosolo. Barbagia. Sardinia.

C'e' un portale nella foresta di Montes, oltre il quale l'arcano trova corrispondenze.

Qui e' piu' forte il bisbiglio della foresta e oltrepassato il sentiero e la sua traccia, sento che da lungo tempo nessuno era arrivato in questo tempio primordiale, animato da spiriti sospesi tra il mondo naturale e quello umano.

There is a portal in the Montes forest, beyond which the arcane finds correspondences.

Here the whisper of the forest is louder and having gone beyond the path and its trace, I feel that for a long time no one had arrived in this primordial temple, animated by spirits suspended between the natural and human worlds.


All Images and Original Text ©Solo Moles -TravelOne 2023



494 visualizzazioni2 commenti

Change language

bottom of page